Courtesy Montenapoleone District

L'albero di Natale di Via Montenapoleone

L’imponente albero di Via Montenapoleone sta per illuminarsi. Lunedì prossimo prende infatti il via la festa del Quadrilatero della moda milanese in attesa del Natale. E un imponente Abete "Nordmanniana" di 18 metri illuminerà con le sue luci  l’intera area circostante.

Grazie a MonteNapoleone District, associazione che raccoglie centocinquanta brand globali del lusso e gli hotel cinque stelle lusso partner, fino all’8 gennaio le vie Montenapoleone, Verri, Sant’Andrea, Santo Spirito, Borgospesso e Bagutta saranno il palconiscenico di una serie di eventi che con le sue luci raggiungerà anche la periferia cittadina.

Il Quadrilatero vedrà un gioco di luci creato inanellando lampadari di luce alternati a sfere in abete verde. In via Santo Spirito invece, nel rispetto delle caratteristiche intrinseche di questa antica strada, l'allestimento prevede una decorazione con steli di pino, ornati da fiamme di luce e da boule in pino verde.

Courtesy Montenapoleone District

Via Montenapoleone

Passeggiando in via Montenapoleone si potranno ammirare diverse esposizioni: Audi, presenterà l’innovativa gamma Audi g-tron. Proseguendo si trovano l’installazione fotografica realizzata da acqua Valverde e la teca intitolata “Il lusso è servito”, allestita dal Department for International Trade (DIT) del Consolato Generale Britannico di Milano che, sotto l’egida Luxury is Great, proporrà un viaggio nell’art de la table e giftware del Regno Unito.

Nel weekend del 16/17 dicembre la "Christmas Shopping Experience” presenterà una serie di eventi pensati per grandi e piccini: un Babbo Natale e il suo elfo allieteranno le giornate dedicate agli acquisti regalando cioccolatini della Pasticceria Marchesi.

Courtesy Montenapoleone District

Via Montenapoleone

Accanto all’albero di Natale, in piazzetta Croce Rossa, il Consolato Britannico in collaborazione con Oxfam organizzerà un esclusivo set fotografico di beneficenza dal titolo “A Picture for Oxfam”: all’interno di una tipica cabina telefonica inglese un fotografo professionista scatterà una Polaroid in cambio di un’offerta minima di 10 euro e il ricavato sarà devoluto per intervenire nella gestione e nella distribuzione d’acqua potabile nei paesi colpiti dalle emergenze idriche.

Le luci di Montenapoleone - come detto - arriveranno fino alla periferia. "Oltre alle sei vie coinvolte dall’associazione - spiega Guglielmo Miani, presidente di MonteNapoleone District - anche quest’anno e per il quarto anno consecutivo illumineremo il quartiere Ponte Lambro a riconferma del nostro impegno alla valorizzazione delle zone periferiche della città".